Contabilizzazione


 L’impianto termico centralizzato è ritornato ad essere nuovamente una soluzione ampiamente utilizzata in virtù delle recenti normative nazionali ed europee volte al contenimento dei consumi energetici degli edifici.

In tal senso, i sistemi di contabilizzazione del calore rappresentano un efficace strumento per la ripartizione economica dei consumi. Infatti, tali sistemi sono installabili presso qualsiasi tipologia di impianto termico, anche esistente, ed offrono all’utente i vantaggi di un sistema di riscaldamento autonomo pur mantenendo tutte le caratteristiche di sicurezza, economicità ed efficienza di un impianto centralizzato.

La contabilizzazione elettronica del calore infatti misura il calore realmente utilizzato da ogni singolo unità immobiliare e permette di ripartire le spese di riscaldamento tra i condòmini in base al consumo effettivo.

00

La contabilizzazione si divide sostanzialmente in due tipologie, diretta ed indiretta:

  • La contabilizzazione è diretta laddove è possibile prevedere moduli con contalitri e misuratori d’energia che leggono direttamente il passaggio del fluido all’interno dei circuiti, tipicamente con impianti a distribuzione orizzontale;
  • La contabilizzazione è indiretta laddove è possibile prevedere solo la ripartizione dei consumi con appositi ripartitori elettronici unitamente all’installazione di valvole azionate da teste termostatiche, tipicamente con impianti a distribuzione verticale a colonne montanti;

Per entrambe le tipologie di contabilizzazione, i dati vengono trasferiti e registrati su apposite centraline esterne alle unità abitative, garantendo letture rapide e precise, anche da remoto, senza arrecare alcun disturbo agli utenti.

La ripartizione dei consumi (emissione delle bollette) avviene mediante software rispondenti alla norma UNI 10200.